Home 9 Produttori Italiani 9 Il Caffè che non si ferma

Il Caffè che non si ferma

16 Giu 21 | Produttori Italiani

Tre generazioni hanno valicato insieme un secolo di grandi traguardi.

Traghettando il colore nocciola inconfondibile del loro fantastico caffè.

Alla fine della Prima Guerra Mondiale, due amici Aldo Filicori e Luigi Zecchini decisero di mettere dentro alla tazzina tutta la loro passione artigianale.

Nel cuore di Bologna, l’aroma del loro caffè appena tostato.

Tra via degli Orefici, la prima bottega del caffè e via Oberdan dove nacque la prima sede della torrefazione artigianale, si è realizzato il sogno di due uomini, che con una incredibile capacità di equilibrio, supporto e ricerca hanno reso possibile la diffusione del loro prodotto unico in ben 43 paesi.

Un DNA di equilibri tramandato ai figli che hanno interpretato e tutt’ora interpretano la professionalità e l’amore dei fondatori.

Una tostatura separata per ciascuna mono origine di caffè rispettando i vari tipi di caffè verde che hanno un proprio punto di cottura ottimale.

Tanti dettagli che hanno fatto ottenere al  caffè Filicori Zecchini prestigiosi premi tra cui l’Espresso Italiano Certificato.

Da una piccola bottega bolognese alla conquista del mondo. Tante famiglie si sono  svegliate con questo inconfondibile aroma speciale che ha fatto innamorare attori, artisti e casati. I Savoia ad esempio che vollero a tutti i costi forniture esclusive dall’azienda bolognese. 

I nipoti d’arte Costanza Filicori, Luca Filicori e Luigi Zecchini jr, puntano oggi a trasmettere al mondo la qualità della loro tazzina. Una road map tassellata da importanti investimenti economici.

Tra i più significativi, nel 2001 la fondazione del “laboratorio dell’espresso”, una vera accademia del caffè dove vengono svelati i segreti della preparazione dell’espresso perfetto agli addetti ai lavori e non solo.

Ma Filicori ha saputo tracciare una forte impronta industriale con la decisione di seguire da subito direttamente l’intera filiera produttiva: dalla selezione dei chicchi fino alla preparazione dell’espresso.  La materia prima proveniente dall’India, Brasile e da altri Paesi del Sud America sono curati nei minimi dettagli. Tanti viaggi del management aziendale insieme ai soci, per seguire da vicino tutta la parte iniziale della cura delle stesse piantagioni. La qualità al centro come settore su cui spingere più di tutti sulla struttura aziendale. Macchinari all’avanguardia accompagnati da assunzioni di profili iper specializzati proprio per garantire al prodotto il massimo della innovazione e qualità.

La qualità percepita come grande valore aggiunto, avrebbe poi trainato la diffusione naturale del brand. E così fu.

Simbolo della ricostruzione e del miracolo economico italiano degli anni 50, Filicori seppe cogliere questa ondata positiva crescendo in termini di fatturato, modo esponenziale in Italia ed Europa.

L’azienda in questi cento anni non ha mai interrotta la sua produzione, nemmeno con la Seconda Guerra Mondiale.

Solamente il Covid è riuscito a bloccare per tre mesi la realtà felsinea nel 2020. Ora Filicori si trova di fronte ad una nuova sfida e una nuova grande opportunità dopo il sensibile

arretramento del fatturato. Come negli anni 50 all’interno dell’azienda, oggi si registra un grande fermento tra il personale affezionatissimo alla propria azienda per ripartire insieme ai bar e ristorazioni fortemente penalizzati in questi mesi. 

Una corsa da riprendere al più presto dopo che l’ultimo decennio ha registrato ulteriori passaggi storici per l’azienda.

Tra i più significati sicuramente la nascita, nel 2009 della prima rete franchising  europea che coinciderà, alcuni anni dopo, allo storico superamento del milione di chilogrammi prodotti. 

Oggi la qualità del prodotto è percepito anche dal mercato internazionale di fascia alta, come il grande plus rispetto ai grandi brand della concorrenza.  

Come funghi sono nate nelle più belle vie delle capitali europee ed americane, vere e proprie Boutique del caffè, dove si possono assaggiare ed acquistare anche il Tè  altro importante prodotto dell’azienda felsinea. Una selezione importante di Tè verdi e neri provenienti dalle migliori piantagioni di Cina, Giappone, India e Sri Lanka oltre ai preziosi e rari Tè Bianchi e Gialli, senza dimenticare le caratteristiche uniche dei più ricercati Oolongs e degli antichi Pu-Ehr.

In oltre cento anni di storia i prodotti esaltano quell’incredibile alchimia di qualità fortemente ricercata come must aziendale e l’unicità dell’equilibrio tra i soci perfettamente tramandato da tre generazioni guidate dall’amore della ricerca ed innovazione della propria azienda.

Matteo Donelli

Manager internazionale e giornalista, ha ricoperto il ruolo di presidente e vicepresidente di società negli Usa, in Cina e in Brasile per conto di un’azienda italiana. Giornalista per testate emiliane e nazionali, è autore dei libri “Orientarsi in Cina” e “Brazil, storie dell’altro mondo”.